Giorno 28: l’ospitalità di Wim e Monique

28 Maggio 2015 – Alberton (Johannesburg)

Si allunga la lista degli incontri positivi; posso solo che essere grato a Wim Vessler e alla sua compagna Monique, che mi hanno ospitato nella loro casa di Alberton, a sud della difficile Johannesburg.

Wim, campione di rugby, ricorda molto positivamente il suo periodo in Italia, vissuto vincendo 4 campionati di serie A con la squadra del Benetton Rugby Treviso e uno con l’Aquila, e per quattro anni giocando con la nazionale italiana di rugby, e dopo da allenatore.

Oltre la sua generosa ospitalità, colgo una particolarità di questo campione, fa parte di un’associazione che, per quanto loro possibile, recuperano e riabilitano i Bull Terrier, utilizzati illegalmente nel giro delle scommesse clandestine sulle lotte fra cani, e sottoposti a torture vere e proprie per aumentare il livello di assalto.

Nelle immagini che seguono, due gioiosi ”bull”, recuperati dal giro, che hanno tutt’altra voglia di combattere ma solo di giocare. Nei prossimi due giorni, sarò a zonzo fra Johannesburg e Pretoria per un po’ di cultura, per cercare frammenti di vita passante in quei due centri; altra cosa che mi piacerebbe, se riesco a trovare un biglietto, a Johannesburg c’è una partita importantissima di Super Rugby fra i locali Lions (che devono assolutamente vincere) e gli australiani del Warathas.
Dovrebbe essere uno spettacolo davvero entusiasmante.

Ciao a tutti da Alberton (Johannesburg)

Lascia un commento

Tutti campi sono obbligatori

  • cuogo claudio Scritto 2 anni fa.

    Ciao Sandro, sicuramente vedrai una partita migliore di quelle fatte dall’ inter quest’anno,anche se ghe voe poco
    Auguri per prosieguo del tuo viaggio.

  • Fiorella Scritto 2 anni fa.

    Alessandro, una partita servita così, con l’opportunità di conoscenza in loco, di giocatori che giocavano anche nella nostra Nazionale di Rugby,
    con i quali hai passato due confidenziali giorni…goduria nel tuo cervello!