La via dell’indipendenza

2 marzo 2018, Queretaro (Messico)

Stupendo poter mettere le ruote della bici sul percorso di riferimento in cui è stato sconfitto il colonialismo schiavista e sfruttatore. Ogni villaggio e le testimonianze della gente convergono tutte, ancor oggi a distanza di tempo, nella direzione del rispetto verso i padri della rivoluzione.  Valichiamo le pendenze in direzione Sud, attraversiamo Zacatecas, Leon, Guanajuato, San Miguel de Allende per arrivare a Queretaro. Tutte città e villaggi i cui centri storici e la vitalità dei residenti ci tengono con il naso all’insù e dover proseguire ci mette a dura prova; è alta la tentazione di fermarci e dedicare ancora più tempo per annusare i scampoli di vita offerti in questa parte del mondo. Ci vorrebbero le solite sette vite per fare “il giro” come meriterebbe essere fatto. Noi seguiamo lo sguardo dell’aquila, che indica la via del cammino dell’indipendenza Messicana.

Un gran grazie ai campesinos, agli operatori delle strade e a tutti quelli che quotidianamente ci incitano.

Abbraccio da Queretaro

Lascia un commento

Tutti campi sono obbligatori